Accesso abusivo sistema informatico o telematico protetto, pubblico ufficiale

Cassazione, Sez. Un. Pen., sentenza del 08 settembre 2017 – – – Accesso abusivo a sistema informatico o telematico protetto – pubblico ufficiale  –  incaricato di un pubblico servizio – delitto previsto dall’art. 615-ter, co. 2, n. 1, c.p.

giustizia-www-iussit-com

Codice Penale

ACCESSO ABUSIVO A SISTEMA INFORMATICO O TELEMATICO PROTETTO
PUBBLICO UFFICIALE – INCARICATO DI UN PUBBLICO SERVIZIO
DELITTO PREVISTO DALL’ART. 615-TER C.P.

Cassazione, Sez. Un. Pen., sentenza n. 41210 del 08 settembre 2017

.

La S. C. ha formulato il seguente principio di diritto:

“Integra il delitto previsto dall’art. 615-ter, secondo comma, n. 1, cod. pen. la condotta del pubblico ufficiale o dell’incaricato di un pubblico servizio che, pur essendo abilitato e pur non violando le prescrizioni formali impartite dal titolare di un sistema informatico o telematico protetto per delimitarne l’accesso (nella specie, Registro delle notizie di reato: Re.Ge.), acceda o si mantenga nel sistema per ragioni ontologicamente estranee e comunque diverse rispetto a quelle per le quali, soltanto, la facoltà di accesso gli è attribuita”

.

.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi