Compensazione spese di giudizio

Tribunale Nola, sentenza del  5 dicembre 2016 – – – – Compensazione spese di giudizio – potere  del giudice  – limiti (art. 92 cpc)


giustizia-www-iussit-com

Compensazione spese di giudizio – potere  del giudice  – limiti (art. 92 cpc)

L’esercizio del potere giudiziale di compensazione delle spese è soggetto ai limiti espressamente individuati dall’art. 92 cpc come da ultimo modificato dall’art. 13, comma 1, del d.l. 12 settembre 2014 n. 132, convertito in L. 10 novembre 2014 n. 162.

Ai sensi di tale norma il giudice può compensare le spese tra le parti, parzialmente o per intero, “se vi è soccombenza reciproca o nel caso di assoluta novità della questione trattata o mutamento della giurisprudenza rispetto alle questioni dirimenti”

La modifica normativa di recente intervenuta in relazione all’art. 92 c.p.c. mira a rendere assolutamente straordinaria la possibilità di compensare le spese di lite tra le parti, pur costituendo la stessa una norma elastica, non idonea a comprimere del tutto il potere discrezionale del giudice nel valutare l’opportunità di compensare le spese di lite in presenza di determinate ragioni da esplicitare in sede di motivazione

[Tribunale Nola, Dott.ssa Maria Gabriella Frallicciardi, sentenza del  5 dicembre 2016]

Sentenza :  Tribunale Nola 5.12.16 compensazione spese di giudizio

.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi