Edilizia, esclusione punibilità per particolare tenuità del fatto

Tribunale Nola, sentenza del 25 settembre 2019 – – – Edilizia – violazioni – esclusione punibilità per particolare tenuità del fatto

giustizia-www-iussit-com

EDILIZIA

Esclusione della punibilità per particolare tenuità del fatto in caso di violazione urbanistiche e paesaggistiche – parametri valutativi
(DRP 380/11 – art. 131 bis)

Tribunale Nola, G.M. Dott. Muzzica, sentenza 25 settembre 2019

Per quanto concerne le violazioni urbanistiche e paesaggistiche, la S.C. ha individuato i parametri valutativi che devono sussistere in concreto perché l’intervento abusivo possa arrecare un’offesa particolarmente tenue agli interessi pubblici coinvolti, tale da consentire la non punibilità dell’autore. Secondo la S.C. deve aversi riguardo alla consistenza dell’intervento abusivo, alla destinazione dell’immobile, alla contestuale violazione di più norme penali, all’impossibilità di sanatoria, al rispetto dei vincoli di ogni tipo esistenti, alla presenza o meno di titoli abilitativi ed, in caso di presenza, al grado di difformità dell’opera rispetto a quanto stabilito dai medesimi, al collegamento dell’opera abusiva con interventi preesistenti, alle modalità di esecuzione dell’intervento.
.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi