Gratuito patrocinio: non basta il reddito dichiarato

CORTE DI CASSAZIONE, sentenza del 24 maggio 2011 – – – Gratuito patrocinio: non basta il reddito dichiarato

giustizia-www-iussit-com

Patrocinio a spese dello Stato

.
ACCESSO AL PATROCINIO GRATUITO,
NON BASTA IL REDDITO DICHIARATO
 
.
 
Marco Denaro  – pubblicato il 03/06/2011 in Giurisprudenza)
“In caso di condanna definitiva per gravi tipologie di reati l’interessato deve dimostrare lo “stato di povertà”
Con la sentenza 20580 del 24 maggio la Cassazione ha precisato che, in tema di gratuito patrocinio, la presunzione legale contenuta nell’articolo 76, comma 4-bis, del Dpr 115/2002 – laddove si ritiene superato ex lege il limite reddituale di accesso a tale istituto per i soggetti condannati in via definitiva per gravi tipologie delittuali – deve essere vinta dall’interessato con fatti e circostanze idonee a negare la percezione di redditi illeciti, non essendo sufficiente dare la prova di quanto realmente percepito dall’attività di lavoro, come risultante dall’ultima dichiarazione dei redditi presentata.
Prima di esaminare nel dettaglio la citata pronuncia della Cassazione (vedi anche Cassazione 21974/2010), è opportuno fare una breve digressione sul quadro normativo di riferimento.
La disciplina del gratuito patrocinio
Il patrocinio a spese dello Stato (articolo 76, comma 1, parte III del Dpr 115/2002) prevede, come condizione di ammissione, il possesso “… di un reddito imponibile ai fini dell’imposta personale sul reddito, risultante dall’ultima dichiarazione, non superiore a euro 10.628,16” (decreto interministeriale 20 gennaio 2009). “
[…]
Per saperne di più, leggere intero Articolo alla fonte, v. LINK >>>
.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi