Notifica ritirata dall’ex, irrilevante affermazione

Cassazione, sentenza del 13 aprile 2016 – – Notifica – Il notificatore non è uno 007, non indaga su chi apre la porta. Irrilevante l’affermazione della contribuente destinataria dell’atto, secondo cui l’avviso di liquidazione è stato ritirato dal suo ex, non più domiciliato sotto lo stesso tetto


 

 

 

Il notificatore non è uno 007,
non indaga su chi apre la porta

di Massimo Cancedda – www.fiscooggi.it – pubblicato Martedì 3 Maggio 2016

 

Irrilevante l’affermazione della contribuente destinataria dell’atto, secondo cui l’avviso di liquidazione è stato ritirato dal suo ex, non più domiciliato sotto lo stesso tetto

La mancata indicazione nella relata di notifica del luogo in cui è avvenuta la consegna dell’atto, ove emendabile in base alle risultanze dell’atto stesso, costituisce una mera irregolarità, inidonea a riverberarsi sulla correttezza dell’iter notificatorio.
Questo, in breve, il principio espresso dalla Cassazione con la sentenza n. 7211 del 13 aprile 2016, in cui è stato anche chiarito che la qualità di coniuge, dichiarata dal consegnatario dell’atto, si presume salva la prova contraria che non può consistere nella semplice affermazione di una non dimostrata separazione personale.

La vicenda processuale
Un contribuente impugnava con successo, dinanzi alla Ctp di Viterbo, una cartella di pagamento emessa per il recupero dell’imposta di registro su un atto giudiziario.
Il decisum veniva confermato dalla Ctr di Roma, che ribadiva l’invalidità della notificazione del prodromico avviso di liquidazione, […] continua a leggere

.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi