Notifica, se manca avviso ricevimento

Cassazione, sentenza del 24 settembre 2015 – – Se manca l’avviso di ricevimento non c’è notifica né impugnazione. Il ricorrente può però rimediare e rimettersi in gioco dimostrando che si è tempestivamente attivato presso l’amministrazione postale richiedendo un duplicato del documento


 

 

 

Se manca l’avviso di ricevimento
non c’è notifica né impugnazione

Il ricorrente può però rimediare e rimettersi in gioco dimostrando che si è tempestivamente attivato presso l’amministrazione postale richiedendo un duplicato del documento

Laddove la notificazione del ricorso sia eseguita a mezzo del servizio postale, ex articolo 149 cpc, la mancata allegazione dell’avviso di ricevimento del piego raccomandato determina l’inammissibilità dell’impugnazione quando la controparte non sia costituita e l’interessato non sia in grado di fornire la prova della corretta instaurazione del contraddittorio.
Questo il principio ribadito dalla Cassazione con la sentenza 19014 del 24 settembre 2015, che lascia peraltro salva la possibilità di rimessione in termini per il deposito dell’avviso quando risulti la tempestiva richiesta all’amministrazione postale di un duplicato dell’avviso stesso.

La vicenda processuale
[…]
Massimo Cancedda
-pubblicato Venerdì 16 Ottobre 2015

.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi