Opposizione ex art. 615 cpc avverso ruolo esattoriale

Giudice di Pace di Napoli – Barra, sentenza del 30 maggio 2017 – – – Sanzioni amministrative per violazioni al CdS – opposizione avverso ruolo esattoriale – notifica della cartella esattoriale – prescrizione quinquennale – sussiste – domanda riconvenzionale trasversale proposta dall’Ente creditore nei confronti dell’Agente per la riscossione – accoglimento

giustizia-www-iussit-com

Opposizione ex art. 615 cpc avverso ruolo esattoriale

Giudice di Pace di Napoli – Barra, Avv. Claudio Romano
sentenza del 30 maggio 2017

Sanzioni amministrative per violazioni al CdS – opposizione avverso ruolo esattoriale – notifica della cartella esattoriale – prescrizione quinquennale – sussiste – domanda riconvenzionale trasversale proposta dall’Ente creditore nei confronti dell’Agente per la riscossione – accoglimento

.

“consentire l’impugnativa prima che pervenga un successivo atto impositivo non incrementa il contenzioso e comunque costituisce un principio che garantisce la piena tutela giurisdizionale del contribuente”

Domanda riconvenzionale “trasversale”
“avendo il Comune provato la rituale notifica dei verbali –contestata dall’attore-, ed essendo unico responsabile dell’iter della procedura esecutiva l’Agente per la riscossione, quest’ultimo è tenuto a corrispondere all’Ente che gli ha affidato l’esazione gli importi del credito ormai prescritto

.

Testo:

REPUBBLICA ITALIANA
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO
Il Giudice di Pace di Barra, in persona dell’Avv. Claudio Romano, ha pronunciato la seguente
SENTENZA
nella causa iscritta al N. …/17 Ruolo Generale Affari Contenziosi Civili, avente ad
oggetto: opposizione ex art.615 cpc avverso ruolo esattoriale, e vertente
TRA
Tizio Ax (…), rapp.to e difeso dall’Avv. Bx Cxx presso cui è elett.te dom.to in Ercolano alla Via … giusta procura in calce all’atto di citazione;
ATTORE
E
Equitalia Servizi di Riscossione spa (…), in persona del l.r.p.t., rapp.ta e difesa dall’Avv. Dx Exx presso cui è elett.te dom.ta in Napoli al … , giusta procura in calce alla comparsa di risposta;
CONVENUTA
NONCHE’
Comune di Forio d’Ischia Ischia, in persona del Sindaco, rapp.to e difeso dall’Avv. Fx Gxx presso cui elett.te è dom.to ivi alla Via … , giusta procura a margine della comparsa di risposta e delibera in atti;
CONVENUTO

CONCLUSIONI
rese all’udienza del 30.05.17:
dall’attore: come atto introduttivo.
Dall’Equitalia: come da comparsa di risposta.
Dal Comune: come da comparsa e domanda riconvenzionale.
MOTIVI DELLA DECISIONE
Il giudizio ha ad oggetto l’opposizione avverso il ruolo esattoriale a carico dell’attore, recante sanzioni amministrative per violazioni al CdS riferite al Comune di Forio d’Ischia, di cui alla cartella esattoriale n. nnnn (non versata in atti ma indicata nell’estratto di ruolo), per € 349,52=, che l’attore ha dedotto non essergli mai stata notificata, così come i verbali posti a base del ruolo, ed in riferimento alla quale ha dedotto essere maturata la prescrizione quinquennale.
Si è costituita in giudizio l’Equitalia Servizi di Riscossione spa che ha eccepito l’incompetenza territoriale, ha impugnato la domanda ed ha dedotto la rituale notifica della cartella deducendo l’inammissibilità dell’opposizione e la propria carenza di legittimazione passiva; ha prodotto copia della relata di notifica della cartella impugnata.
Si è costituito altresì il Comune di Forio d’Ischia, che ha prodotto copia conforme dei verbali notificati ed ha eccepito l’inammissibilità dell’opposizione, spiegando domanda riconvenzionale nei confronti della Equitalia per l’ipotesi in cui sia accertata l’intervenuta prescrizione, per le somme dovute come sanzioni ed interessi.
L’opposizione è fondata e va accolta nei termini che seguono.
Va preliminarmente osservato che l’eccezione di incompetenza territoriale è infondata, stante il dictum di Cass. 20105/13.
Va esaminata la difesa della Equitalia, relativa alla inammissibilità di una opposizione proposta pur in presenza di una cartella esattoriale notificata (eccezione proposta peraltro analogamente dal Comune).
La tesi di cui innanzi è, in diritto, infondata: la S.C. della Corte di Cassazione, con la nota Sent. 19704/15 –invocata dalla Equitalia Sud- ha sì affermato che è possibile l’opposizione avverso una cartella esattoriale non notificata od invalidamente notificata per il tramite della impugnativa cd. ad estratto di ruolo, ma solo perché tale era l’oggetto del contendere rimesso alla S.C. Il Giudice di legittimità ha infatti, nel corpo della motivazione, affermato altresì che ritenere che “…l’impugnazione di un atto non notificato possa avvenire sempre e soltanto unitamente all’impugnazione di un atto successivo notificato comporterebbe infatti una abnorme ed ingiustificata disparità tra i soggetti del rapporto tributario.”,;
La Corte ha affermato anche che il consentire l’impugnativa prima che pervenga un successivo atto impositivo non incrementa il contenzioso e comunque costituisce un principio che garantisce la piena tutela giurisdizionale del contribuente.
Ciò posto, non è dato intendere perché l’intervenuta –medio tempore- prescrizione del credito di cui al ruolo non possa essere accertata in sede giurisdizionale prima della notifica di un successivo atto impositivo o che inizi l’esecuzione (con i relativi pregiudizi a carico del contribuente). Tale situazione infatti è assolutamente paragonabile a quella esaminata dalla Corte, con la sola differenza che ivi l’eventuale esecuzione od atto impositivo sarebbero stati preceduti da una cartella esattoriale invalidamente notificata, mentre nella fattispecie in esame dalla prescrizione maturata durante il tempo decorso successivamente alla notifica rituale della cartella.
Ciò posto, la documentazione prodotta dalla Equitalia, relativa alla notifica della cartella esattoriale, dimostra che è decorso il termine di prescrizione quinquennale (la notifica risale all’anno 2006) sì che la domanda –sotto tale profilo- appare fondata.
Ne consegue l’accoglimento dell’opposizione nei termini di cui innanzi.
Quanto alla domanda riconvenzionale “trasversale” proposta dal Comune, essa è del pari fondata e va accolta: difatti, avendo il Comune provato la rituale notifica dei verbali –contestata dall’attore-, ed essendo unico responsabile dell’iter della procedura esecutiva l’Agente per la riscossione, quest’ultimo è tenuto a corrispondere all’Ente che gli ha affidato l’esazione gli importi del credito ormai prescritto e di cui sopra, quantificabili –come richiesto dal Comune- nell’importo delle sanzioni amministrative e delle notifiche dei verbali –pari ad € 208,68- nonché degli interessi legali.
Le spese seguono la soccombenza nei confronti della Equitalia, responsabile dell’iter della procedura di riscossione coatta, e si liquidano come da dispositivo, ex DM 55/14.
p.q.m.
Il Giudice di Pace così provvede:
a)Dichiara prescritto il credito di cui alla cartella esattoriale n. nnnn, per € 349,52=, a carico di Tizio Ax;
b)Condanna la Equitalia Servizi di Riscossione spa, in persona del lrpt, al pagamento delle spese processuali in favore del difensore dell’attore dichiaratosi anticipatario, che liquida in € 143,00=, di cui € 43,00= per spese sostenute, oltre al 15 % per spese generali, cpa ed iva come per Legge;
c)Condanna altresì la Equitalia Servizi di Riscossione spa, in persona del lrpt, al pagamento in favore del Comune di Forio d’Ischia dell’importo di € 208,68=, come da motivazione, oltre interessi legali dall’affidamento del ruolo esattoriale;
d)La condanna al pagamento delle spese processuali in favore del difensore del difensore del Comune di Forio d’Ischia dichiaratosi anticipatario, che liquida in € 143,00=, di cui € 43,00= per spese sostenute, oltre al 15 % per spese generali, cpa ed iva come per Legge;
e)Compensa le spese tra l’attore ed il Comune di Forio d’Ischia.
Così deciso in Napoli-Barra il 30.05.2017.
Il Giudice di Pace
(Avv. Claudio Romano)
.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi