Reati tributari: prova – accertamento

Tribunale Avellino, sentenza del 6 novembre 2017 – – – Reati tributari: prova – accertamento // necessità di corroborare le presunzioni legittimamente utilizzabili in sede tributaria con elementi oggettivi di riscontro rispetto alle emergenze dei dati bancari

giustizia-www-iussit-com

REATI TRIBUTARI
PROVA – ACCERTAMENTO – CRITERI E LIMITI
(art. 5 D.lgs. 74/2000)

Tribunale Avellino, G.M. Dott. Argenio, sentenza del 6 novembre 2017

 

Giova evidenziare che se da un lato in tema di reati tributari il giudice può legittimamente fondare il proprio convincimento in tema di responsabilità dell’imputato per omessa annotazione di ricavi, il Giudice non può limitarsi a constatarne l’esistenza facendo apodittico richiamo agli elementi evidenziati nella informativa della G.D.F, dovendo procedere a specifica, autonoma valutazione degli elementi descritti comparandoli con quelli eventualmente acquisiti aliunde. Si impone in particolare la necessità di corroborare le presunzioni legittimamente utilizzabili in sede tributaria con elementi oggettivi di riscontro rispetto alle emergenze dei dati bancari.
.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi