Remissione tacita querela

Giudice Pace Pomigliano d’Arco (NA), sentenza 1 marzo 2018 – – – Querela – remissione tacita – comportamento della p.o. – mancata comparizione all’udienza – efficacia giuridica della remissione di querela – comportamento del querelato

giustizia-www-iussit-com

QUERELA
remissione tacita – comportamento della p.o. – mancata comparizione all’udienza – efficacia giuridica della remissione di querela – comportamento del querelato

Giudice Pace Pomigliano d’Arco (NA), dr.ssa De Napoli
sentenza 1 marzo 2018

Il comportamento della p.o. che non compare all’udienza, debitamente avvertita che la sua mancata comparizione sarebbe stata intesa come remissione tacita della querela, impone al Giudice di prendere atto della mancanza di una seria volontà di persistere nella querela poiché la mancata comparizione va qualificata come fatto extraprocessuale incompatibile con la volontà stessa ai sensi dell’art. 152 c. 2 terzo periodo. A norma poi dell’art. 155 cp, per l’efficacia giuridica della remissione di querela non è necessaria l’accettazione, essendo sufficiente che da parte del querelato non vi sdia un rifiuto espresso o tacito della remissione. Può dunque attribuirsi valore di tacita accettazione al comportamento del querelato che si astenga dall’esprimere la sua volontà contraria non comparendo.

.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi