Riqualificazione del reato di cui all’art. 570 c.p., contraddittorio

Tribunale Nola, sentenza  del 17 ottobre 2017 – – – Correlazione: riqualificazione del reato di cui all’art. 570 c.p. e violazione del contraddittorio // l’osservanza del diritto al contradittorio in ordine alla natura e alla qualificazione giuridica dei fatti di cui l’imputato è chiamato a rispondere …

giustizia-www-iussit-com

Procedura penale

Correlazione: riqualificazione del reato di cui all’art. 570 c.p. in quello di cui all’art. 3 L. 54/06 – violazione del contraddittorio – esclusione.
(art. 521 c.p.p.)

Tribunale Nola, Dott. Imparato, sentenza del  17 ottobre 2017

.

La riqualificazione del reato di cui all’art. 570 c.p. in quello previsto e punito dall’art. 3 L. 54/06, non lede i diritti difensivi, come conformemente statuito dalla Suprema Corte (cfr. sul punto, Cass. Pen. Sez. III n.2341 del 2012, secondo cui “l’osservanza del diritto al contradittorio in ordine alla natura e alla qualificazione giuridica dei fatti di cui l’imputato è chiamato a rispondere, sancito dall’articolo 111, comma terzo, Cost. dell’articolo 6 CEDU, comma primo e terzo, lett. a ) e b), così come interpretato nella sentenza della corte EDU nel proc. Drassich c. Italia, è assicurata anche quando il giudice di primo grado provveda alla riqualificazione dei fatti direttamente in sentenza, senza preventiva interlocuzione sul punto, in quanto l’imputato può comunque pienamente esercitare il diritto di difesa proponendo impugnazione”).

.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi