Società, cancellazione non comunicata, posizione processuale

Cassazione, sentenza n. 20141/2016 – – La cancellazione non comunicata stabilizza la posizione processuale. Il difensore continua a rappresentare la società estinta in relazione all’oggetto della procura conferita, come se l’evento non si fosse affatto verificato


giustizia-www-iussit-com

 

La cancellazione non comunicata stabilizza la posizione processuale

a cura di Giurisprudenza delle imposte edita da ASSONIME
(Fonte: www.fiscooggi.it – pubblicato Martedì 22 Novembre 2016)

Il difensore continua a rappresentare la società estinta in relazione all’oggetto della procura conferita, come se l’evento non si fosse affatto verificato

Nella sentenza 20141/2016, la suprema Corte è stata chiamata a pronunciarsi sulla questione degli effetti sul processo della cancellazione della società dal registro delle imprese che, ai sensi del novellato articolo 2495 cc, comma 2, ne comporta l’estinzione. In particolare, sulla questione se la cancellazione della società dal registro delle imprese – che è formalità che pacificamente ne determina l’estinzione e la perdita della capacità giuridica e di agire e quindi, di stare in giudizio – costituisca o meno causa di cessazione della materia del contendere nei giudizi pendenti contro la società nel frattempo estinta e relativi all’accertamento di debiti sociali tuttora insoddisfatti.

Il Collegio, prima di esprimere il proprio convincimento, ha passato in rassegna le diverse posizioni interpretative assunte in proposito dalle sezioni unite, dando atto che dapprima queste hanno ritenuto che
la cancellazione della società […] continua a leggere>>

.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi