Stato vegetativo cliente: procura, falso in atto pubblico

Falso in atto pubblico per il professionista con la procura di un cliente in stato vegetativo … [Cassazione, sentenza del 30 gennaio 2014]

 

 

 
(fonte: http://www.associazionenazionaleavvocatiitaliani.it)

Cassazione. Falso in atto pubblico per il professionista con la procura di un cliente in stato vegetativo. Al notaio è vietato mentire. Il pubblico ufficiale non ha l’attenuante della fedina penale pulita

 

IL SOLE 24 ORE

Falso in atto pubblico per il notaio che mente sulla volontà del cliente in stato vegetativo. Per il professionista esclusa anche l’attenuante per la fedina penale “pulita”: essere incensurato è il minimo che si possa richiedere a un pubblico ufficiale.

Con la sentenza 4033, depositata ieri, la Cassazione respinge il ricorso di un notaio contro la sentenza di condanna che la Corte d’Appello gli aveva inflitto. Nel mirino dei giudici di merito erano finite due procure in favore di un avvocato, una generale redatta nel 2000 e un’altra speciale datata 2001.
I giudici di merito avevano contestato al professionista […] continua a leggere >>>

.
Documenti correlati, CERCA nel sito: procura, mandato alla litedifetto di procura vizio di rappresentanza, falso in atto pubblico

.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi