TAR sospende chiusura ufficio Giudice di Pace

[TAR Lazio, ordinanza del 15 gennaio 2015] In tema di soppressione degli uffici giudiziari del Giudice di Pace.

 

 

 

 

[TAR Lazio, ordinanza del 15 gennaio 2015]

Segnalazione e nota del  Dott. Luigi Vingiani

 

Il TAR Lazio con ordinanza del 15.1.2015 ha sospeso , in sede cautelare, la chiusura dell’Ufficio del Giudice di Pace di Palestrina ritenendo che “Il decreto ministeriale del 10.11.2014 – che ha disposto la cessazione dell’ufficio del Giudice di pace di Palestrina – si pone in evidente contrasto con la legge n. 162/14, di conversione del d.l. n.132/14, pubblicata in data 14.11.2014, la quale aveva reinserito il suddetto Ufficio tra quelli mantenuti in funzione“.

La questione riguarda altri 82 uffici del Giudice di pace.
Considerato che la legittimazione attiva spetta a QUALSIASI ELETTORE RESIDENTE nel mandamento dell’’ufficio illegittimamente soppresso attraverso un’azione popolare ai sensi dell’art. 9 Testo Unico Ordinamento Enti locali n.267/2000, ritenuto che “ l’azione popolare rappresenta il pieno esercizio del diritto di cittadinanza per imporre un’agenda politica centrata sul bene comune”  è possibile presentare ricorso per chiedere al TAR Lazio la riapertura degli uffici entro il prossimo 30 Gennaio 2015 (scadenza del termine di 60 giorni dalla pubblicazione del decreto ministeriale avvenuta il 1° dicembre u.s.).-

ORDINANZA
TAR sospensione chiusura Uff. gdp

 

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi