Separazione. Affido condiviso figli, residenze, distanza notevole

CORTE DI CASSAZIONE, Sez. I Civile, sentenza, 2010 – – – Separazione. Affido condiviso figli, residenze, distanza notevole 

 
           SEPARAZIONE PERSONALE DEI CONIUGI         
AFFIDO CONDIVISO DEI FIGLI
DISTANZA NOTEVOLE TRA LE RESIDENZE DEI GENITORI
Cassazione Civile, Sezione I,  Sentenza n. 24526/2010

Si può disporre l’affidamento condiviso dei figli anche quando le residenze dei coniugi sono fissate a notevole distanza e ciò crea difficoltà oggettive di gestione dei rapporti con i figli.
La Corte, con la detta sentenza, partendo dal presupposto che l’affidamento esclusivo è ormai un’ipotesi meramente residuale, ha ribadito il principio che ad esso si debba ricorrere solo in presenza di circostanze tali da far ritenere contrario all’interesse del minore l’affidamento condiviso.
In particolare, la Corte nel caso esaminato, poiché la lontananza era stata determinata dal comportamento illecito della moglie la quale aveva sottratto la minore al padre e fissato la sua residenza in un paese lontano, ha, pertanto, ritenuto che andasse disposto l’affido condiviso nonostante la lontananza dei luoghi di residenza dei genitori.
Gli Ermellini hanno ritenuto, infatti, che, nel caso di specie, la distanza tra le residenze dei genitori non potesse integrare  un’ipotesi di deroga all’affidamento condiviso proprio perché l’allontanamento era stato
determinato dal comportamento illecito di uno dei genitori.
(nota a cura di Avv. Rossella Montano)

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi